Io la mia quarantena con te la sto immaginando.

Sto immaginando come sarebbe se fossimo insieme.

Di sicuro me ne fregherei dei divieti, non potrei mai e poi mai starti a un centimetro di distanza, figuriamoci a un metro, nonostante io e te insieme non stiamo insieme e a separarci non sono tutti quei kilometri.

Io ci ho provato, anche adesso, in quarantena, a scacciarti via dai miei pensieri, ci ho provato e ogni volta che ci provo, l’attimo dopo, il millesimo di secondo successivo, penso all’ultima volta che t’ho visto e a quando ti rivedrò di nuovo.

Penso all’affetto che metteremo dentro a quell’abbraccio che ci scambieremo, l’unica cosa che posso pretendere da te.

Fumeremo qualche sigaretta, prenderemo uno, due,tre… caffè, parleremo ore mentre io vorrei baciarti e portarti a letto o su un canotto o in una stalla, al giardinetto, nel cesso di una stazione, nella doccia di una camera d’albergo.

Vorrei sempre stare con te quarantena e non.

Tonia

Share This