Tante cose da dire.

Mi chiamo Rosanna ho 77 anni e sono sono una persona molto attiva e ho diversi interessi.
Faccio volontariato in alcune associazioni, mi piace la musica lirica, ho l’abbonamento al Regio, ho la tessera musei per cui vado per mostre, praticamente in casa ci sono poco, dimenticavo 2 volte alla settimana vado in palestra e una giornata intera mi vedo con una mia amica sovente andiamo a pranzo fuori.

Il giorno che ci hanno messo agli arresti domiciliari mi sonno sentita persa, ho pensato e adesso che come farò a a stare a casa senza uscire senza contatti con le persone, senza poter vedere mia figlia e la sua famiglia, senza poterli invitare a cena.
Con grande stupore adesso che abbiamo quasi il permesso di uscire di fare qualcosa in più quasi mi dispiace.
Questi due mesi sono stati molto positivi per me, mi sono inventata tante cose da fare e soprattutto ho riscoperto il piacere di stare con mio marito, abbiamo fatto tante cose insieme, abbiamo riso abbiamo condiviso dei bei momenti.

Non mi è mai piaciuto cucinare e in questo periodo ho scoperto che mi piace sperimentare ricette che vado a cercare su internet e piatti particolari che non avrei mai preso in considerazione.
Per Pasqua ho letto la ricetta della colomba casalinga mi ha stuzzicato provare a farla 2 giorni di lavoro, 18 ore fa di lievitazione distribuite nelle due giornate, che grande soddisfazione quando l’ho tolta dal forno bella neanche bruciata non vedevo l’ora di di poterla assaggiare era molto buona.

In questo periodo ho ripreso a cucire, mi sono aggiustata con l’aiuto di mio marito un vestito, una camicetta, abbiamo lavorato in coppia.
Ho ripreso a fare la maglia, avevo iniziato anni fa un maglione di per mio marito l’ho ripescato dal dimenticatoio, mi piace sempre tanto lavorare ai ferri.

Sul PC avevo scannerizzato 14mila fotografie divise in cartelle ogni cartella un periodo, luoghi, ecc.
Ultimamente avevo scaricato fotografie dal cellulare e lasciate alla rinfusa, avevo anche pasticciato con le varie cartelle non avevo mai tempo di sistemare in questo ritiro ho potuto perdere tanto tempo al computer, ho impiegato parecchio ma adesso è stato un tutto a posto.

Ho passato ore al telefono con amiche, persone con cui non ci sentivamo da tempo.
Ho giocato a carte con mio marito naturalmente sempre vincendo.
Tutti i giorni abbiamo fatto ginnastica con un personal trainer in televisione.
Da ragazza mi piaceva molto ballare ma mio marito proprio non era capace, ho disimparato anch’io. Mi piace molto il tango, avrei voluto impararlo in questo periodo ho coinvolto mio marito stiamo seguendo le lezioni sul PC, non saremo mai dei ballerini però non ci divertiamo.

Mio marito ha più tempo per voglia di me di imparare a volte balliamo già al mattino.
Non potendo andare dalla parrucchiera il compagno della mia vita mi fa la piega devo dire che è un piuttosto bravo.

Noi abbiamo litigato molto nei 51 anni di matrimonio ma miracolo del Coronavirus in questo periodo non l’abbiamo mai fatto siamo stati bene insieme.
Per me è stato un periodo positivo, non so se sarò capace di riprendere la vita di prima. Sono contenta di rivedere mio nipote mia figlia i miei cognati con cui sovente ci trovavamo la domenica però ridurrò gli impegni o forse no non so.
Ci sarebbero tante altre cose da dire ma mi sono già sentito dilungata troppo. Non tutto il male viene per nuocere.

Rosanna

Share This